domenica 6 luglio 2014

Gran ballo Luiss 2014

Il primo anno di università è finito e con lui è andato anche il primo Gran Ballo Luiss. Un' università glam e di tendenza come la nostra, non poteva far terminare la sessione estiva che con un evento mondano, tra lustrini sfavillanti, cocktail ghiacciati e grandi ospiti internazionali. E io non potevo fare a meno di dire la mia.

#Accoglienza 3

Dividere gli elenchi in parti uguali sarebbe stato troppo banale. Meglio dividere le lettere dell’alfabeto: in fondo quanti cognomi con la A potranno esserci più di quelli con H-I-J-K messi insieme? Tanta solidarietà alle ragazze delle file A-C e L-P che ho visto resistere stoicamente sui tacchi per un’ora prima di riuscire entrare.

Elenchi analfabetici. 

#Location 6,5

I giardini di viale Romania sono sempre uno dei motivi per cui mi iscriverei ad Economia e Finanza pur avendo problemi già con 2+2. La foto tutta in tiro sul Red Carpet, sapientemente allestito, resta il motivo principale per cui ho comprato il biglietto, ma le pietre e la ghiaia non sono esattamente tacco-friendly e l’aula Chiesa piena zeppa il 5 luglio non è esattamente una buona idea.

#Gli Sponsor 4,8

Più presenti rispetto alla Giornata della Matricola ma decisamente non allo stesso livello. Gli occhiali Carlsberg già sono sulla mensola della bottiglia della Festa della Matricola ma il thè alla Pesca era caldo, la Nutella troppo poca e le creme scomode da portare. E poi, novemilaeurol’anno e la Sony nemmeno ci regalava il nuovo smartphone. 

Rimandati a Settembre.

#Gigi D’Ag (aka GigiDG e GLoStorto) 8

Entra subito in scena, ma a metà serata la sua performance viene interrotta da un calo della tensione elettrica. Non demorde e riesce nell’impresa di fomentare 400 studenti stipati in Aula Chiesa, il 5 Luglio con 40° all’ombra. Unica pecca, performance troppo poco zarra rispetto agli standard.

Lo spettacolo deve andare avanti, o comunque da qualche parte.

#Le ragazze 7,5

Partenza in sordina, con abiti fin troppo sobri per il Gran Ballo - giusto due o tre strascichi e poche paillettes di ordinanza - recuperano alla grande quando con l’innata grazia che le contraddistingue abbandonano le pose da femmes fatales per scolarsi tranquillamente un bel birrozzo sedute nel prato di Romania.

A lady with class, doesn’t need a glass.

#I ragazzi 9

Con la fermezza d’animo dei Marines Americani hanno sopportato il completo giacca-papillon, le buste degli omaggi Lierac delle amiche, le file e le foto di gruppo. Consolati dall’alcol, hanno anche trovato il tempo di regalare qualche rosa (purtroppo non a me).

Gentlemen d’altri tempi.

#il Re e la Reginetta N.A.1

Essendo ancora in fila per entrare, ho perso il momento dell’elezione, ma ho saputo che non sono bastati i gruppi sistematici di televoto che nemmeno la finale di The Voice per garantirsi l’ambito titolo. Personalmente, da buona blogger, vorrei fare i miei complimenti ai cinque vincitori social del trono e proporre Maria De Filippi e Tina Cipollari come ospiti del prossimo Gran Ballo e giuria di qualità. 

Una Corona, sale e limone.

#Luiss Guido Carli 10

In una notte di mezza estate è passato il primo ballo, il primo anno, la prima sessione estiva, le notti in bianco, i caffè ad ogni ogni ora, Inglese all'alba, le lavatrici venute male, i professori schizzati e le birre al Ginky. E visto che questa università siamo noi, un bel 10 ce lo siamo meritato tutto.

Ufficialmente in vacanza.




1non assegnato